Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


AUTISMO e VACCINI  -  Autism and Vaccins 
Relazione-Dossier del dott. M. Montinari su Autismo dai Vaccini
PROTOCOLLO DAN (dott. F. Verzella)
AUTISMO dai VACCINI - SENTENZA del TRIBUNALE
vedi qui: il PDF dello studio che indica la correlazione fra Autismo e Vaccini
INTERVISTA con il dott. William Shaw (USA)
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  (dott. M. Proietti)
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

MINERALOGRAMMA (test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici anche dei vaccini)
Il Thiomersal dei vaccini produce danni anche gravi
Metalli tossici
Danni al sistema enzimatico da Vaccini e metalli 
By Giusy Arcidiacono (CT) - arcidiaconogiusy@hotmail.com -
Perito Commerciale - chimico
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

La Verita' sullo studio del dott. Wakefield
Terapia Naturale per l'Autismo (Gaps)
AUTISMO e malattie varie dai Vaccini - Studi Pubblicati - PDF
La prova della FRODE del CDC per le cause dei Vaccini nell'Autismo
CONFESSIONE di un alto dirigente CDC, davanti al Congresso US
vedi anche questa: raccolta di dati medico-scientifici sui gravi danni dei Vaccini
Studio CINESE CONFERMA che i VACCINI PRODUCONO SHOCK IMMUNITARI e AUTISMO
 

Vaccino per Influenza ed autismo
Autismo causato dai vaccini: il Governo Americano (US) ammette correlazione
https://autismovaccini.org/2011/04/23/autismo-causato-dai-vaccini-il-governo-americano-ammette-correlazione/?fbclid=IwAR0ukrcyDiV_Q5uI_M3sirpEiPswGL-gtu7RipFmttEx9ldYMa5R2_Hyc5E
http://fullmeasure.news/news/cover-story/the-vaccination-debate (US - video e dibattito)
https://it-it.facebook.com/notes/davide-suraci/lautismo-sta-mietendo-vittime-nelle-scuole-usa-e-uk/2390938407584364/

Vaccini ed Autismo = Bibliografie che comprovano il nesso/link !
Altra Bibliografia,157 studi scientifici, che confermano il nesso Vaccini= Autismo !
https://www.scribd.com/doc/220807175/157-Research-Papers-Supporting-the-Vaccine-Autism-Link
!

Il Deputato Bill Posey, dell'8° distretto della Florida, conferma semplicemente che il CDC non può essere attendibile per studiare onestamente la sicurezza dei vaccini, perché l'agenzia ha un "RAPPORTO INCESTUOSO" con l'industria dei vaccini
. – US, Aprile 2014
Questo politico membro del Congresso della Florida, noto per la sua presa di posizione contro la corruzione nel mondo politico, ha rinnovato la richiesta di un'indagine completa sui conflitti d'interesse dei CDC, che è stato recentemente denunciato pubblicamente
 per aver nascosto deliberatamente i dati che collegano il vaccino MMR all'Autismo.
C'è anche un altro ricercatore dei CDC che figura fra i maggiori ricercati dal Governo degli Stati Uniti con 22 capi d'imputazione per aver manipolato i dati di 4 studi danesi che ipoteticamente non correlavano l'Autismo ai vaccini.
Lo scorso 8 aprile 2014, durante un’intervista promossa da Autism One, è emersa la forte determinazione per la richiesta di trasparenza sul tema Autismo e Vaccini da parte del deputato americano Bill Posey, perche’ e’ emersa la manipolazione degli studi sulla sicurezza dei vaccini promossi dai CDC di Atlanta che influenzano, che come ha affermato Bill Posey, sono “la risorsa più preziosa nella nostra nazione: i nostri figli “.
Durante l’intervista di 30 minuti, condotta dal biochimico Brian Hooker, che e’ colui che ha sbugiardato l’ennesimo studio spazzatura di De Stefano & Co. Con il quale quest’ultimo
 pretendeva di dimostrare la mancanza di correlazione tra il ricevere “troppi vaccini e troppo presto” e la sindrome dell’ autismo, ed ha approfondito ciò che Posey chiama da tempo “la relazione incestuosa tra la comunità della salute pubblica, i produttori di vaccini e i funzionari pubblici“.
Bill Posey, e’ un membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato della Florida, conosciuto come “Mr. Accountabililty“, non ha mezzi termini quando critica i funzionari passati e quelli attuali del CDC, tra cui:
- il truffatore incriminato Dr. Poul Thorsen
- l’ex Direttore del CDC Dr. Julie Gerberding ora Presidente della sezione vaccini della Merck;
- l’attuale portavoce dell’agenzia sanitaria in materia di autismo e vaccini, Dr. Coleen Boyle.
In merito al pluri condannato Poul Thorsen, Posey ha affermato:
“Se leggete le email e i dati relativi alle riunioni, nonché le disposizioni finanziarie che questo truffatore ha intrattenuto con il CDC, vi farà assolutamente venire il volta stomaco.
Costui non era un ricercatore qualunque. Costui era l’uomo chiave del CDC in Danimarca. Costui era strettamente legato ai migliori ricercatori nell’ambito della sicurezza dei vaccini del CDC … e Thorsen ha modificato gli studi per produrre i risultati che si volevano diffondere.
A questi personaggi, non importava se gli studi fossero validi o meno oppure quanto venivano pagati per manipolarli fin dall’inizio. Stiamo parlando di qualcuno che ha fondamentalmente rubato soldi pubblici che avrebbero dovuto essere utilizzati per migliorare la salute e la sicurezza dei più vulnerabili della nostra società: i nostri giovani bambini“.
Thorsen ha collaborato con il CDC su 36 studi, non 1 solo come fece intendere Coleen Boyle quando fu interrogata in audizione di fronte al Parlamento degli Stati Uniti.
I CDC hanno rifiutato di indagare gli studi che esonerano il ruolo causale dei vaccini “nel determinare l’autismo” dopo il suo atto d’accusa di frode e riciclaggio di denaro pubblico.
Posey ha descritto Coleen Boyle come “volutamente evasiva” durante il suo interrogatorio nel corso dell’audizione di fronte al Parlamento degli Stati Uniti. Le ho fatto una domanda molto diretta. “Avete condotto uno studio che confronta i tassi di autismo nei vaccinati rispetto a bambini non vaccinati ? …
Ha cominciato a raccontarci tutto quello che ha fatto … Dopo aver sprecato tre minuti, le ho tagliato il discorso e le ho chiesto di rispondere alla domanda. Ed allora, solo allora, ha ammesso molto semplicemente,
 che il governo federale non ha mai condotto uno studio di base fondamentale.
A proposito della negazione di Coleen Boyle, di un vero e proprio aumento dell’autismo, Posey ha affermato, “so che abbiamo un’epidemia di autismo. So che Lei lo sa. Lei sa che conosciamo la verità. Ma per qualche ragione rifiuta di riconoscerlo pubblicamente.”
Per quanto riguarda l’affermazione di Coleen Boyle che l’aumento è dovuto ad una migliore diagnosi, Posey ha affermato: “Io non credo che nessuno, intellettualmente onesto, su questo problema, può comprendere la scusa che sta utilizzando“.
Posey ha anche descritto una campagna orchestrata per conto del CDC e dell’industria dei vaccini:
“Persone che fanno di tutto, dal blogging alla devastazione di chi osa mettere in discussione quei burocrati irresponsabili“.
Posey ha parlato di “loro” come di un fenomeno multimediale di rete organizzato per distorcere la verità, per denigrare, per diffamare chiunque pretende un qualunque tipo di responsabilità.
Posey ha poi discusso la sua co-sponsorizzazione, con il Repubblicano Carolyn Maloney, della Legge studio sulla sicurezza dei vaccini. Ha affermato che la proposta di legge costringerebbe il governo a condurre uno studio retrospettivo tra vaccinati e non vaccinati. Questo studio potrebbe essere eseguito con “la responsabilità e la supervisione diretta del governo“. Nel suo intervento di chiusura, Posey ha anche affermato che:
  “Il CDC non può essere attendibile per quanto riguarda le indagini sulla sicurezza dei vaccini. E’ pervaso da enormi conflitti di interessi. Penso che il CDC deve essere indagato“

Barry Segal, fondatore di Focus Autismo, che sponsorizza la ricerca investigativa del Dr. Brian Hooker, ha definito l’intervista “un punto di svolta“.
Bill Posey sta ottemperando al suo terzo mandato come rappresentante della Florida. Fa parte del Comitato per la Scienza, Spazio e Tecnologia (suo padre lavorava alla NASA). Egli è stato determinante nel rilascio dei documenti dei CDC per quanto riguarda un legame tra vaccini e autismo. Questi documenti sono ora in fase di analisi da
  parte di diversi ricercatori, tra cui il Dr. Brian Hooker.
Brian Hooker, ha 15 anni di esperienza nel campo della bioingegneria ed è Professore associato presso la Simpson University, dove è specializzato in biologia e chimica. I suoi oltre 50 documenti scientifici, e di ingegneria, sono stati pubblicati in riviste riconosciute a livello internazionale.
Hooker ha un figlio, di 16 anni, che era nato sano, si sviluppava normalmente, ma poi è regredito nell’autismo dopo la ricezione del Thimerosal contenuto nei vaccini somministrati.
L’Autism Focus Foundation è impegnata a fornire le informazioni che espongono la causa o le cause dell’epidemia di autismo e l’aumento delle malattie croniche - concentrandosi in particolare sul ruolo delle vaccinazioni. A Shot of Truth è un sito web educativo promosso da Focus Autismo.
Autism One è un’organizzazione non-profit che fornisce istruzione e sostiene i patrocini nei tribunali, per bambini e famiglie toccate da una diagnosi di autismo.
Tratto in parte da: autismovaccini.org

Date un'occhiata a questi video - Il link Vaccini-Autismo aumenta sempre piu'

FULL MEASURE: January 6, 2019 - The Vaccination Debate
https://www.youtube.com/watch?time_continue=329&v=1XUM2gvfbW8

Del Bigtree Discusses Vaccine Safety at The Truth About Cancer LIVE 2017 in Orlando
https://www.youtube.com/watch?time_continue=876&v=RfkkdCg2830

 - Il principale esperto di cancro Prof. Martin Gore, è morto all'età di 67 anni poco dopo una vaccinazione di routine per la febbre gialla e i media italiani non riportano la notizia .....

US: Secondo l'ultimo sondaggio,  1 su 40 bambini americani di età compresa tra 3 e 17 anni si trova ora nello spettro autistico
Questo scioccante aggiornamento è stato pubblicato sulla rivista Pediatrics nel dicembre 2018. Nel 2014, il tasso era di 1 su 59; nel 2010, era 1 su 68; nel 2000, era 1 su 150. 10 
Dire che stiamo valutando una crescita esponenziale sarebbe un eufemismo. Ma i vaccini hanno qualcosa a che fare con questa tendenza ?

Secondo un rapporto Full Measure 11 del pluripremiato reporter investigativo ed ex corrispondente della CBS Sharyl Attkisson, il dott. Andrew Zimmerman, un neurologo pediatrico, era l'esperto pro-vaccino testimone del governo usato per smascherare e respingere le richieste di autismo in campo vaccinale.
"Zimmerman era il principale testimone esperto del governo e aveva testimoniato che i vaccini non causavano l' autismo: il dibattito è stato dichiarato concluso ", riferisce Attkisson. "Ma ora il dott. Zimmerman ha fornito nuove e notevoli informazioni.
Egli sostiene che durante le udienze sul vaccino di tutti quegli anni fa, ha detto privatamente agli avvocati del governo che i vaccini possono causare autismo in alcuni bambini. Quella inversione di rotta da parte del capo del personale medico capo del governo stava per cambiare tutto sul dibattito sul vaccino-autismo. Se il pubblico dovesse scoprirlo ...
E si è fatto avanti e ha spiegato come ha detto ai vaccini del governo degli Stati Uniti che possono causare l'autismo in un certo sottogruppo di bambini e [il] governo degli Stati Uniti, il Dipartimento di giustizia [DOJ], ha soppresso le sue vere opinioni. "
Robert F. Kennedy Jr., presidente del World Mercury Project, è stato colui che ha convinto Zimmerman a parlare della copertura. In un affidavit giurato, datato 7 settembre 2018, Zimmerman afferma che, nel 2007, ha detto agli avvocati di DOJ di aver "scoperto eccezioni in cui le vaccinazioni potevano causare l'autismo".
"Ho spiegato che in un sottogruppo di bambini ... la febbre indotta dal vaccino e la stimolazione immunitaria ... hanno causato regressione [malattia del cervello] con caratteristiche del disturbo dello spettro autistico", scrive Zimmerman.
Una settimana dopo questo incontro del 2007, il DOJ lo licenziò, dicendo che i suoi servizi non sarebbero più necessari. Secondo Zimmerman, il Dipartimento di Giustizia poi ha travisato la sua opinione in casi futuri, senza fare menzione delle eccezioni di cui li aveva informati. Kennedy ha ora presentato un reclamo per frode all'ispettore generale del DOJ.

William Thompson, Ph.D., scienziato senior del Centro Nazionale per le Immunizzazioni e le Malattie Respiratorie del CDC, ha anche confessato di nascondere i collegamenti tra vaccini e autismo, in questo caso il vaccino contro morbillo-parotite-rosolia (MMR).

Secondo Thompson, questa frode scientifica è stata commessa con il preciso scopo di coprire potenziali problemi di sicurezza, così l'agenzia sarebbe stata in grado di sostenere che il vaccino MMR era stato dimostrato sicuro da somministrare a tutti i bambini. Eliminando i dati incriminanti, il collegamento sparì e questa ricerca è stata citata come prova da quando i vaccini non causano l'autismo.

Il rapporto di Attkisson rivela anche come i membri del Congresso che volevano indagare sul legame tra autismo e vaccino fossero vittime di bullismo, molestie e minacce. Dan Burton (R-IN), Dr. Dave Weldon (R-FL) e Bill Posey (R-FL) sono tra gli 11 attuali ed ex membri del Congresso e dello staff che hanno detto ad Attkisson che sono stati avvisati di abbandonare il problema di sicurezza del vaccino dai Lobbisti di Big Pharma.

I vaccini possono avere conseguenze serie anche per gli adulti
Mentre i bambini sono più suscettibili ai danni del vaccino rispetto agli adulti, gli adulti possono e sono stati seriamente feriti e uccisi dalle vaccinazioni di routine pure. È importante rendersi conto che nessun vaccino è sicuro al 100 percento per tutti. Come riportato dalla CNN, un oncologo del Royal Marsden NHS Foundation Trust di Londra è morto di recente a seguito di una vaccinazione di routine contro la febbre gialla: 12
"Martin Gore, 67 anni, è morto giovedì mattina dopo aver ricevuto il vaccino, che è raccomandato ai viaggiatori che visitano l'Africa sub-sahariana, la maggior parte del Sud America e parti dell'America centrale e dei Caraibi ...
La morte di Gore getta luce sull'aumento del rischio associato al vaccino contro la febbre gialla e ai dati demografici over-60. I tipici effetti collaterali del vaccino includono mal di testa, dolori muscolari, lieve febbre e dolore al sito di iniezione ...
Tuttavia, le vaccinazioni possono, in rare circostanze, causare effetti collaterali più gravi, tra cui reazioni allergiche e problemi al cervello o agli organi ...
L'OMS ha riferito che tutti i casi di malattia viscerotropica - un raro ma pericoloso effetto collaterale delle vaccinazioni contro la febbre gialla in cui una malattia simile alla febbre gialla di tipo selvaggio prolifera in più organi - si sono verificati nei vaccini primari, a partire da due a cinque giorni dopo la vaccinazione. "

Il tasso di reazione del vaccino potrebbe essere alto come 1 su 10 ?
Nel video qui sopra, Del Bigtree, 13 anni vincitore di un Emmy Award del talk show "The Doctors" per sei anni, e uno dei produttori del documentario, "Vaxxed", parla della sicurezza del vaccino, o piuttosto della sua mancanza.
In esso, racconta come, nel 2010, il CDC ha assunto una società per automatizzare il sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino federale (VAERS) in modo tale che qualsiasi potenziale reazione vaccinale segnalata ai medici partecipanti alla Harvard Pilgrim HMO venisse automaticamente caricata in il database VAERS.
Sorprendentemente, i dati preliminari hanno mostrato che su 376.452 individui hanno dato 45 diversi vaccini, sono state identificate 35.570 possibili reazioni vaccinali. Ciò significa che quasi 1 persona su 10 ha sofferto di una reazione dopo la vaccinazione relativamente a un numero sufficiente di segnalazioni, tuttavia il mantra ufficiale del CDC è che il rischio di gravi lesioni da vaccino o morte è 1 su 1 milione.
Sfortunatamente, mentre la creazione di VAERS nel 1986 è stata un'opportunità per ottenere una più solida comprensione del numero di potenziali reazioni al vaccino, lesioni e decessi verificatisi dopo le vaccinazioni fatte negli Stati Uniti, il CDC non ha avuto seguito, e il progetto è caduto ciglio della strada.

Gli errori medici sono la terza causa principale di morte negli Stati Uniti
Mentre ho focalizzato molta attenzione sui vaccini e sulla necessità di informarti sui loro rischi in questo articolo, i vaccini non sono di gran lunga l'unico pericolo presentato dall'industria medica. In effetti, gli errori medici in generale sono la terza principale causa di morte , uccidendo circa 250.000 americani ogni anno, 14 , 15 un aumento di circa 25.000 persone ogni anno dai dati pubblicati nel 2000. 16
Gli effetti collaterali dei farmaci, presi come prescritto, rappresentano la stragrande maggioranza dei decessi iatrogeni, ma interventi chirurgici non necessari, errori di farmaci negli ospedali, infezioni acquisite in ospedale e altri errori medici che si verificano negli ospedali reclamano anche la loro giusta parte di vite.
La ricerca 17 pubblicata nel 2013 ha stimato che gli errori ospedalieri prevenibili uccidono 210.000 americani ogni anno - una cifra che si avvicina molto alle ultime statistiche. Tuttavia, quando sono stati inclusi decessi correlati a errori diagnostici, errori di omissione e mancata osservanza delle linee guida, il numero è salito alle 440.000 morti ospedaliere prevenibili ogni anno.

Più bambini autistici dove c’è maggiore copertura vaccinale - 2018

Il Governo canadese ha anche rilasciato un importante documento mutuato dal National ASD Surveillance System che è preposto ad individuare il numero di giovani con diagnosi di autismo nelle regioni e nel tempo.

Il rapporto ha mostrato come aumenti costanti di autismo dal 2003 siano differenti tra le varie regioni del Canada. Perché in alcune regioni ci sono più casi di autismo?

I numeri mostrano come la prevalenza di autismo è più alta nelle province canadesi che hanno anche la più alta copertura vaccinale.

Il NASS ha raccolto dati provenienti dalle varie province su bambini dai 5 ai 17 anni con diagnosi confermata: British Columbia, New Brunswick, Terranova e Labrador, Nuova Scozia, Isola del Principe Edoardo, Quebe, Yukon.

I dati mostrano come nei territori di Terranova e Labrador nel 2015 era un bambino su 55 ad avere diagnosi di autismo, nel Prince Edward Island uno su 59, nel Quebec uno su 65, nello Yukon uno su 125.

Sorprendenti anche i tassi di crescita dell’autismo, nell’età compresa tra i 5 e i 14 anni dal 2003 al 2015 (per Newsfondland e Labrador dal 2003 al 2009)

Terranova e Labrador: da 6 a 19.6 per 1.000 (aumento del 227%)
Isola del Principe Edoardo: da 5 a 17.7 per 1.000 (aumento del 254%)
Quebec: da 3,5 a 15,7 per 1.000 (aumento del 349%)


Continua QUI:
https://www.notizieora.it/salute-benessere/vaccini-ce-relazione-statistica-con-autismo-dal-canada-agli-usa-il-caso-si-riapre-i-documenti/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

DENUNCIA DEL SENATORE AMERICANO ROBERT F. KENNEDY, padre di un bimbo danneggiato da vaccino e incaricato della Commissione d'inchiesta sulla sicurezza dei vaccini - June 25, 2018

"Alla fine dell’anno scorso, Slate ha pubblicato un particolareggiato rapporto investigativo sul modo in cui il gigante farmaceutico Merck ha usato studi pre-autorizzazione sulla sicurezza [dei vaccini], "difettosi" e "inaffidabili", per spingere l'approvazione del vaccino HPV, sua miniera d’oro da multi-miliardi di dollari. Per i vecchi sostenitori, come me, della sicurezza dei vaccini, l'aspetto più sconvolgente del rapporto è che Slate l’abbia pubblicato.
Infatti Slate e altre pubblicazioni liberal online come Salon, Huffington Post e The Daily Beast abitualmente bloccano articoli critici della sicurezza dei vaccini al fine, così sostengono, di incoraggiare le vaccinazioni e proteggere la salute pubblica.
Motivati da questo nobile intento, i media liberal – supposto antidoto al potere delle industrie e dei governi - hanno contribuito a far schivare i controlli alla crescente industria dei vaccini e ai suoi due regolamentatori e controllori, la FDA (Food and Drug Administration) e il Center for Disease Control and Prevention (CDC).
Secondo ampie indagini del Congresso congressional investigations, entrambe le agenzie hanno pervasivi, ingarbugliati, e potenzialmente corruttivi legami finanziari con i produttori di vaccini. Ironia, i liberal abitualmente accusano Big Pharma, e la FDA che la autorizza, di mettere il profitto prima delle persone. Esempi recenti includono Vioxx (100.000 danneggiati — Merck ha pagato più di $ 5 miliardi in multe e liquidazioni extra-giudiziali), Abilify (Bristol Meyers Squibb ha pagato $ 515 milioni per aver promosso e venduto il farmaco alle residenze per anziani, sapendo che può essere fatale agli anziani), Celebrex e Bextra (Pfizer ha pagato $ 894 milioni per aver corrotto pubblici funzionari e per falsa pubblicità sulla sicurezza e l'efficacia) e, naturalmente, la crisi da oppioidi, che nel 2016 ha ucciso più americani dei 20 anni di guerra del Vietnam.
Che cosa, allora, fa credere ai liberal che queste stesse aziende siano immuni da simili tentazioni quando si tratta di vaccini ?
Ci sono moltissime prove che non sono immuni.
Merck, il più grande produttore di vaccini al mondo, sta attualmente combattendo molteplici cause legali, promosse dai suoi stessi scienziati, che sostengono che la compagnia li ha costretti a falsificare i dati sull'efficacia del suo vaccino MMR.

"L'assenza di attenzione critica da parte di siti liberal online a questo settore in vertiginosa crescita è particolarmente preoccupante dal momento che il settore farmaceutico, utilizzando investimenti strategici, ha efficacemente messo fuori gioco non solo il Congresso, gli avvocati e i tribunali, ma praticamente tutte le abituali sentinelle di sanità pubblica della nostra democrazia".

L'articolo di Slate non rivela da nessuna parte il fatto che la FDA autorizza praticamente tutti i vaccini che usano le stesse, carenti, pratiche scientifiche, in materia di sicurezza, che ci hanno portato il Gardasil.
La FDA afferma che "i vaccini sono sottoposti a rigorosi test di sicurezza per determinare la loro sicurezza". Ma non è vero. La scelta della FDA di classificare i produttori di vaccini come "biologici" invece che "farmaceutici" ha aperto una scappatoia normativa che consente ai vaccini di eludere qualunque significativo test di sicurezza. Invece degli studi pluriennali in doppio cieco con placebo inerte - lo standard aureo della scienza sulla sicurezza — che la FDA, prima di concedere la licenza di commercializzazione, richiede ad altri farmaci, la maggior parte dei vaccini dell’attuale programma vaccinale raccomandato dal CDC è stata sottoposta a test di sicurezza per solo pochi giorni o settimane.
Ad esempio, il foglietto illustrativo manufacturer’s package insert del produttore rivela che il vaccino Hep B [epatite, n.d.r.] di Merck (quasi tutti i bambini americani ricevono un’iniezione di HepB il giorno stesso della nascita) è stato sottoposto non a 5 anni, ma solo a cinque giorni di test di sicurezza. Se i neonati esaminati in questi studi hanno avuto un attacco epilettico — o sono morti — il 6° giorno, la Merck non aveva alcun obbligo di rivelare quei fatti.

Inoltre, molti vaccini contengono quantità pericolose di note neurotossine, come il mercurio mercury e l’alluminio aluminum , e agenti cancerogeni come la formaldeide formaldehyde, che sono associati a disturbi dello sviluppo neurologico, a problemi autoimmuni, ad allergie alimentari e a cancri che potrebbero non essere diagnosticati per molti anni. Uno studio di cinque giorni non ha alcun modo di individuare tali associazioni.
Fatto altrettanto scioccante, la FDA non richiede ai produttori di vaccini di misurare i vaccini proposti contro dei veri placebo inerti, così ulteriormente oscurando la capacità dei ricercatori di vedere effetti avversi sulla salute, e virtualmente garantendo che lesioni più sottili, come una risposta immunitaria compromessa, la perdita di QI, o la depressione, non saranno mai rilevati — per quanto esteso sia il danno. Inoltre, il CDC non ha mai studiato never studied l'impatto sulla salute dei bambini di combinare oltre 50 vaccini.

Questi requisiti troppo accomodanti di test (NdR: sulla sicurezza e l’efficacia) possono far risparmiare ai produttori di vaccini decine di milioni di dollari millions of dollars. Questo è uno dei motivi della "corsa all'oro" che ha moltiplicato i vaccini, dai tre di quando ero un ragazzo io, ai 50 e più vaccini che oggi tipicamente ricevono i bambini.

Ci sono altri fortissimi motivi per cui i vaccini sono diventati il nuovo, irresistibile veicolo di profitto e crescita di Big Pharma.
Ad esempio, i produttori dei 50 e più vaccini del programma vaccinale infantile del CDC (NdR: nch'esso produttore di Vaccini) godono di quella che è diventata una trappola di massa per 74 milioni di bambini consumatori, efficacemente costretti ad acquistare un prodotto costoso, che così fa risparmiare ai produttori di vaccini altri milioni in costi pubblicitari e marketing.

Ma il più grosso regalo economico ai produttori di vaccini è stato il National Childhood Vaccine Injury Act (NCVIA) [Legge Nazionale sui Danni Infantili da Vaccino]. Nel 1986, un Congresso inondato di dollari farmaceutici awash in pharmaceutical dollars — Big Pharma è di gran lunga il principale gruppo lobbista di Capitol Hill — ha approvato la legge NCVIA che dà alle compagnie farmaceutiche quella che equivale a un'immunità totale dalla responsabilità per qualsiasi danno causato dai vaccini.
Non importa quanto siano tossici gli ingredienti, quanto negligente sia stato il produttore o quanto grave sia il danno, i bambini danneggiati dai vaccini non possono citare in giudizio l'azienda produttrice del vaccino.
Quella straordinaria legge ha eliminato il costo principale associato alla produzione di altri farmaci e ha lasciato all'industria pochi incentivi economici a rendere sicuri i vaccini. Ha anche rimosso avvocati, giudici e tribunali dal loro tradizionale ruolo di guardiani della sicurezza dei vaccini. Dopo l’approvazione della legge, le entrate del settore sono schizzate da $ 1 miliardo a $ 44 miliardi. $44 billion.  

L'assenza di attenzione critica, da parte dei siti online liberal, a questo settore in ascesa esplosiva è particolarmente preoccupante dal momento che il settore farmaceutico, usando investimenti strategici, ha efficacemente messo fuori gioco non solo il Congresso, gli avvocati e i tribunali, ma praticamente tutte le consuete sentinelle della nostra democrazia sulla sanità pubblica.
Diffusissimi (e intricati) legami finanziari con i produttori di vaccini e le altre alchimie-trappola delle agenzie hanno trasformato la FDA e la CDC in fantocci dell’industria.

Potenti spinte economiche — le aziende farmaceutiche sono i maggiori inserzionisti delle reti advertisers — scoraggiano i canali di informazione dominanti dal criticare i produttori di vaccini. Un presidente di rete una volta mi ha detto che avrebbe licenziato chiunque dei suoi conduttori di notiziari mi permettesse di parlare in trasmissione della sicurezza dei vaccini:
 "La nostra divisione notizie", ha spiegato, "ottiene fino al 70% delle entrate pubblicitarie dal settore farmaceutico negli anni non elettorali".
Inoltre, attivisti liberal, inclusi i difensori dei diritti ambientali, dei diritti umani, della salute pubblica e dell'infanzia stanno anche loro alla larga dalle discussioni sulla sicurezza dei vaccini. Su altri temi fondamentali come tossici, armi e sigarette, il CDC ha una lunga storia di collaborazione amichevole con questi attivisti che hanno quindi acquisito un impulso istintivo a proteggere l'agenzia da critiche esterne.

In questo vuoto, i siti di notizie liberal online sono l'ultima barriera rimasta per proteggere i bambini dall'avidità delle imprese, ma sono diventati auto-nominati arbitri contro l'esposizione al pubblico di informazioni negative sui produttori di vaccini e sulle autorità di regolamentazione. Le voci liberali non sono solo emarginate, sono assorbite, cooptate nell'ortodossia che dice che tutti i vaccini sono sempre buoni per tutte le persone - e più sono i vaccini, meglio è.
Lavorando con rappresentanti di Pharma e con i loro politici addomesticati, i giornalisti e colonnisti liberali sono impegnati in quasi tutti gli stati d’America a rendere obbligatorio il programma vaccinale del CDC per i bambini e a eliminare le esenzioni religiose, filosofiche e perfino mediche.

Di conseguenza, la combinazione governo/Big Pharma ha acquisito il potere inaudito di scavalcare il consenso dei genitori e costringere bambini altrimenti sani, e altri consumatori riluttanti, a sottoporsi a vaccinazioni obbligatorie, uno scioccante progresso sulla via di un totalitarismo delle corporazioni industriali per ottenere il controllo assoluto, perfino dei nostri corpi.
Tenete presente che non esiste un'autentica controversia sul fatto che la vaccinazione sia un intervento medico rischioso.
È stata l'ondata di cause legali scaturite dai danni riportati dal vaccino contro difterite/tetano/pertosse (DTP) negli anni '80, che ha indotto il Congresso ad approvare la legge NCVIA conferente immunità all'industria farmaceutica, che altrimenti minacciava di interrompere la produzione di vaccini.
Sostenendo tale legge, la Corte Suprema ha dichiarato giustificata la legge NCVIA perché "i vaccini sono inevitabilmente rischiosi". Da allora, il Tribunale federale dei vaccini, creato dalla legge NCVIA, ha pagato 3,8 miliardi di dollari d’indennizzo a individui danneggiati da vaccino. Quel numero sottovaluta drammaticamente la reale gravità del danno. Un rapporto finanziato dal Department of Health and Human Services (Dipartimento di Salute e Servizi Umani) riconosce che viene segnalato "meno dell'1% degli eventi avversi da vaccini." less than 1% of vaccine adverse events

Sostenere una legge che obbliga gli Americani a rinunciare al controllo del proprio corpo a favore di un colosso corporazioni industriali/stato è uno strano atteggiamento per dei liberali, che una volta sostenevano il precetto del "consenso informato" come pilone portante del Codice di Norimberga e delle dichiarazioni di Helsinki e Ginevra, che proteggono gli individui contro tutti gli interventi medici coercitivi. Nuremberg Code , Helsinki , Geneva

La scienza dice che potremmo aver fatto un grosso errore trascurando di testare aggressivamente i nostri vaccini obbligatori. Malattie croniche come l’ADHD (NdR: deficit di attenzione e iperattività), l’asma, le malattie autoimmuni e le allergie colpiscono ora il 54% dei nostri bambini, dal 12,6% a cui erano nel 1988, anno in cui la legge NCVIA è entrata in vigore. E quei dati misurano solo le lesioni caratterizzate nelle cartelle cliniche digitali dei medici. I difensori della salute avvertono che potremmo non venire a sapere di danni più sottili come i diffusissimi deficit nella lettura, e nel QI, e nelle funzioni esecutive e comportamentali.

Il sospetto che le neurotossine presenti nei vaccini possano influire negativamente su una generazione non è una folle fantasia. Numerosi studi sottolineano l'uso della benzina con piombo, allora onnipresente, come causa della diffusa perdita di QI e della violenza che ha appestato le generazioni degli anni '60 -'80. Non è possibile che l'esposizione, drammaticamente aumentata, di bambini piccoli all'alluminio e all’etilmercurio — neurotossina molto più potente del piombo — stia significativamente debilitando la generazione post legge NCVIA ?

Il CDC afferma che la causa dell'improvvisa esplosione dei disturbi dello sviluppo neurologico, delle malattie autoimmuni e delle allergie alimentari iniziate alla fine degli anni '80 late 1980s, è un mistero.
Tuttavia, gli indennizzi assegnati dai tribunali per i danni da vaccino, i bugiardini dei produttori [di vaccini], e pile di studi scientifici recensiti da esperti peer-reviewed science riconoscono che molte delle malattie croniche improvvisamente diventate epidemiche nei nostri bambini dopo l’approvazione della legge NCVIA possono essere causate dai vaccini o dai loro ingredienti.

L'Istituto di Medicina (NdR; ora National Academy of Medicine), arbitro definitivo della scienza sulla sicurezza federale dei vaccini, ha elencato 155 malattie potenzialmente associate alle vaccinazioni e ha biasimato il CDC per non averne esaminate 134 134.
Le infermiere scolastiche che hanno trascorso decenni nel loro lavoro dicono che stanno vedendo la generazione più malata della storia. L'epidemia non si è dimostrata un problema per l'industria dei vaccini. Dietro l’esplosione delle malattie croniche, le compagnie produttrici di vaccini come la Merck stanno facendo affari d’oro con EpiPen, antidepressivi, stimolanti, inalatori per asma e farmaci antiepilettici.
Invece di esigere una scienza impeccabile sulla sicurezza e di incoraggiare un onesto, aperto e responsabile dibattito sulla scienza, i blog liberali imbavagliano la discussione su questo tema chiave della salute pubblica e dei diritti civili e mettono a tacere i critici, trattando la fede nei vaccini come una religione; l'eresia di mettere in discussione il dogma trova solo l'anatema e la scomunica.
Il fulcro del liberalismo è un sano scetticismo nei confronti del governo e degli affari. Allora perché si permette ai vaccini di sbagliare ancora ?"
Questo lavoro è concesso in licenza in base alla licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0
Tratto da:  https://www.commondreams.org/views/2018/06/12/vaccines-and-liberal-mind

Vaccines and the Liberal Mind
Qui una tabella esplicativa sul rapporto, direttamente proporzionale, tra l'incremento delle dosi di vaccini e l'incremento dei distrurbi neurologici comunemente etichettati come "autismo". In realtà si tratta di encefalopatie vaccino-indotte su base neurotossica con alterazioni degli equilibri dell'asse intestino-cervello. I vaccini sono un accumulo di veleni in un bambino.
A mano a mano che le dosi di vaccino aumentavano, aumentava anche il tasso di autismo (danno cerebrale). I metalli pesanti nei vaccini sono stati implicati nel causare l'epidemia di autismo. "Non sto più cercando di trovare prove per dimostrare che i vaccini causano l'autismo. Ci sono già prove abbondanti. Questo dibattito non è scientifico ma è politico. "
By Dr. David Ayoub, MD, radiologo.

Tratto da: http://telegra.ph/DENUNCIA-DEL-SENATORE-AMERICANO-ROBERT-F-KENNEDY-06-25

In CINA dopo le campagne vaccinali esplode l'Autismo ! - Maggio 2016
http://yournewswire.com/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/
VERISSIMO, ma non solo l'autismo....ma una innumerevole sequela di altre malattie....
Autismo e non solo dai Vaccini:

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Case farmaceutiche e Corruzione: lo scandalo planetario della Glaxo Smith Kline - 26/04/2014
https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04/26/case-farmaceutiche-e-corruzione-lo-scandalo-planetario-della-glaxo-smith-kline/964564/
https://koenig2099.wordpress.com/2017/12/30/dalla-seconda-guerra-mondiale-ai-giorni-nostri-come-cibo-e-medicine-sono-stati-completamente-corrotti-dai-grandi-del-governo-delle-agenzie-e-delle-case-farmaceutiche/


La FDA manipola i Mass media del mondo intero....
https://www.scientificamerican.com/article/how-the-fda-manipulates-the-media/


FINALMENTE.....la FDA conferma che i Vaccini possono produrre l' Autismo

http://www.getcancercure.com/fda-announce-that-dtap-vaccine-causes-autism/
 

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Il dott. Moulden Canadese, ha fatto delle importanti ricerche sui danni neurologici dei vaccini:
http://healthimpactnews.com/2014/dr-andrew-moulden-every-vaccine-produces-harm/
Davvero inquietante !
Questo medico il Dott. Andrew Moulden è MORTO (probabilmente assassinato) in modo inspiegabile nel novembre 2013 al età di 49, subito dopo aver pubblicato Le SUE RICERCHE che DIMOSTRANO il DANNO CAUSATO dai VACCINI, RICONOSCIBILI SOLO da un SEMPLICE ESAME ESTERNO
http://vaccineimpact.com/2015/dr-andrew-moulden-learning-to-identify-vaccine-damage/ 

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

vedi: QUI, tutti gli studi, ricerche, interviste, citate nel documentario sull'autismo dai Vaccini Vaxxed
http://vaxxedthemovie.com/download-the-cdc-autism-mmr-files-released-by-dr-william-thompson/

Gli studi clinici ufficiali pilotati, condotti dal CDC, avevano appositamente fallito nel mostrare un legame tra vaccinazione ed autismo, ma molti genitori di bambini autistici hanno seri nutrito dubbi su queste conclusioni
. - 09/04/2008

Il Governo americano ha ora ammesso che la vaccinazione può avere arrecato danni ad una bambina di 9 anni, ed ha annunciato che si farà carico delle spese per la cura.
Nel 2000 Hannah aveva 19 mesi ed uno sviluppo normale, quando ricevette 5 iniezioni per la prevenzione di 9 malattie infettive.
Nel 2001 alla bambina è stato diagnosticato il disturbo autistico.
Per il fatto che il padre di Hannah era un neurologo al Johns Hopkins Hospital, la bambina è stata sottoposta ad una serie di esami, che hanno evidenziato un disordine a livello mitocondriale.
Due teorie sono state ipotizzate: la prima che la bambina presentava una sottostante malattia mitocondriale e che la vaccinazione ha slatentizzato, la seconda è che la vaccinazione ha causato questo disordine.
Il Governo ha optato per la prima ipotesi: la bambina aveva una sottostante malattia mitocondriale che è stata aggravata dalla vaccinazione.
Molti dei vaccini che Hannah ha ricevuto contenevano Tiomersale, un preservativo a base di Mercurio.
Negli Stati Uniti, il Tiomersale è stato rimosso dai vaccini somministrati nell’infanzia a partire dal 2001.
Rimane aperto il dibattito sulle vaccinazioni multiple nell’infanzia. ( Xagena Medicina )
Fonte: The New York Times, 2008 - Medicina-Online.net 

Lo studio fatto nel 2004, con dati forniti dal CDC di Atlanta (Center for Disease Control, children who receive thimerosal-containing vaccinations), ha concluso che i bambini che sono stati vaccinati hanno 27 volte in più la possibilità di sviluppare l'autismo.
I numeri non mentono. Il peggio deve ancora arrivare con il nuovo vaccino per l'epatite B; a causa delle loro credenze religiose, la comunità Amish ha scelto di non far vaccinare i loro bambini e nelle loro comunita' e quindi l'autismo NON esiste !.

In America 1 bambino su 88 (nel 2008) ha l'Autismo, conferma studio CDC
I disordini autistici sono cresciuti del 57% in soli 4 anni, segnala oggi (18 dicembre 2009) il CDC (Centers for Disease Control and Prevention, Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie).
Dalla fine del 2006, 1 su 110 bambini americani aveva un disordine autistico diagnosticato all'età di 8 anni: 1 su 70 maschi e 1 su 315 femmine, manifestando un maggior rischio per bambini vicino ai 5 anni.
La nuova stima del CDC sulla prevalenza dell'autismo, ottenuta dall'analisi di documenti "valutazione bambino" in 11 Stati, è virtualmente identica al numero di autistici segnalati per il 2007 da un enorme sondaggio telefonico riportato lo scorso ottobre.
I bambini di oggi sono veramente più soggetti ad avere l'autismo, o i dottori e i genitori solo ora riescono meglio a riconoscere questa famiglia di disturbi dello sviluppo ?
"A questo punto è difficile dire se il fenomeno sia veramente aumentato e se ad aumentare sia stata l'identificazione" ha detto ad una conferenza Catherine Rice, scienziata salute comportamentale del CDC.
(NdR: pur di non ammettere che l'autismo e' provocato soprattutto dai vaccini ci si arrampica sui vetri....)

USA, Giugno 2013 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/

I Tribunali anche USA, confermano tranquillamente che il vaccino MMR causa l'autismo. Austin (USA) - 27 Luglio 2013
Dopo decenni di appassionato dibattito, per i genitori che probabilmente hanno perso i ripetuti ricorsi richiesti dalle aziende farmaceutiche e governi, che i vaccini infatti causano l'autismo.
Per i genitori interessati alla ricerca della verità, vale la pena ricordare che le stesse persone che possiedono le aziende farmaceutiche di tutto il mondo possono anche possedere agenzie di stampa americane.
La Ricerca di informazioni prive di propaganda è stata fino ad ora molto difficile.
Ma Whiteout Press non è qui per sostenere o contrastare i vaccini. Siamo qui per portare i lettori la notizia che è il tema e’ in black-out, cover-up e censurato dalle autorita’Sanitarie e Governative.
Tratto da: http://www.whiteoutpress.com/timeless/courts-quietly-confirm-mmr-vaccine-causes-autism/


Vaccinazioni per l’infanzia ed Autismo: un caso accertato negli Stati Uniti
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti

Sentenza 2012 - Trib. Rimini su Vaccini=Autismo

Commento NdR: sulla sentenza di Rimini: vaccini = autismo
BENE ha fatto il Giudice del Tribunale di Rimini (Italia) a sentenziare in quel modo, perche' egli non  si e' lasciato influenzare dalle FALSITA' del Ministero della "salute" (che e' stato da noi informato sui Danni dei vaccini dal 1996 e se ne sta zitto.....assieme a tutti gli altri "enti"....)  fino agli ordini dei medici......tutti al servizio di Big Pharma !
- vedi lo studio del dott.: Wakefield.htm

vedi: Amish senza autismo perche' NON vaccinano

USA, Giugno 2012 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 29 (anno 2011), non come era nel 2008, 1 su 88 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/

La dottoressa Rice ha ammesso che fattori singoli o semplici spiegazioni non possono motivare questo aumento. E curatori della ricerca autistica dicono che la misura e la rapidità dell'aumento non possono essere spiegati. "Venti anni fa assistevamo alla prevalenza di 1 bambino su 5,000. Ora 1 su 100. Un aumento veramente impressionante", dichiara a WebMD Geraldine Dawson, ufficiale scientifico capo del gruppo di advocacy Autism Speaks.
La Dawson ha dichiarato che i nuovi dati giustificano un sostanzioso incremento nella spesa federale sulla ricerca e il trattamento. "Il punto è quali misure il governo federale intende adottare per iniziare a rispondere a questa crisi" ha dichiarato la Dawson. "Il Presidente Obama durante la campagna elettorale promise che avrebbe speso miliardi di dollari ogni anno per trovare la causa dell'autismo. Noi riteniamo che questo tipo di dati provenienti dallo studio CDC richiedono veramente questo livello di risposta". Catherine Rice è dello stesso avviso.
"Il CDC ritiene che lo spettro di disordini autistici sia un rilevante problema nazionale". "Questo resoconto sottolinea la necessità di una risposta coordinata e forte per aumentare la vita delle persone affette da ASDs (Autism Spectrum Disorders)".
Scoperte precedenti dei genitori
Un risultato importante che emerge dallo studio del CDC era che un vasto numero di genitori di bambini affetti da disordini autistici - il 70% - avevano espresso preoccupazione sullo sviluppo dei loro figli fin da quando erano più giovani di 3 anni. La maggior parte espressero preoccupazione da quando il bambino aveva 2 anni. Tuttavia, mediamente, i bambini avevano 4 anni e mezzo prima che fossero diagnosticati con dei disordini autistici (NdR: dai medici disinformati ed impreparati)
"L'accademia americana di pediatri ha stimolato periodici monitoraggi per l'autismo infantile a partire da 18/24 mesi", dichiara la Rice. "I pediatri dovrebbero dunque prestare attenzione ai genitori se manifestano dei sospetti, ma anche seguire attivamente le raccomandazioni di controllo indipendentemente dal fatto che i genitori abbiano delle preoccupazioni".
Lo studio Rice è stato realizzato il 18 dicembre dal CDC come bollettino speciale della Morbosità e Mortalità settimanale in America.
Fonte: www.webmd.com/brain/autism/news/20091218/autism-jumps-57percent-in-just-4-years

Ormai in qualche stato degli USA siamo nel 2012, a 1 su 16......

EPIDEMIA di AUTISMO negli USA - San Diego, CA - October 6th, 2009
Yesterday the Maternal & Child Health Bureau of Health Resources and Services Administration (HRSA), US Department of Health and Human Services released a study evaluating the number of children in the U.S. who currently have an Autism Spectrum Disorder (ASD) diagnosis, The Prevalence of Parent-Reported Diagnosis of Autism Spectrum Disorder among Children in the United States, 2007, published in Pediatrics.

The study evaluated data from a National Survey of Children's Health (NCHS) in which 78,000 U.S. households were surveyed to estimate the prevalence of autism spectrum disorders.  The households were queried if their child (ages 3-17) "currently has autism, Asperger's Disorder, pervasive development disorder, or other autism spectrum disorder." Read the new report online

Findings:
- The NCHS survey estimated the prevalence rate of ASD to currently be 110 per 10,000 which equates to 1 in 91 children ( 1 in 57 boys)  between the ages of 3 and 17.
- Previous prevalence data from the Center for Disease Control and Prevention's Autism and Developmental Disabilities Monitoring (ADDM) Network reported the average rate of autism among eight-year-olds was 67-per-10,000 in 2000 (the 1992 birth cohort), and 66-per-10,000 in 2002 (the 1994 birth cohort). Data from the NCHS was from the birth cohort born from 1990 to 2004.
- For the first time the health survey also asked if the child who was diagnosed with ASD currently has the disorder, and nearly 40% ( 38.2%) responded NO.  This finding supports recent research that children diagnosed with autism can recover from the disorder with appropriate interventions, both medical and behavioral.
- Investigators also found that non-Hispanic black and non-Hispanic multiracial children had 57% and 42% LOWER odds of having ASD than non-Hispanic white children, and that children whose parents had less than 12 years of education had twice the odds of NOT having an ASD dx child than those with higher education. 
Another interesting finding is that those who lived in the Midwest and Northeast had higher odds of having ASD than children in the West. Such demographic and geographic disparities deserve further scrutiny for etiologic risk factors.
- When investigators broke the data down a little more by age, the odds of having a child with ASD were 54% greater for ages 6-8 years (birth years 99-01) and 83% greater for 9 to 11 years (birth years 96-98).  Note that the older birth cohort was exposed to larger amounts of ethyl mercury than the younger birth cohort.

The Autism Research Institute calls for an immediate Federal response to the new data with the same amount of  urgency and resources that have been dedicated to H1N1 preparedness.  According to Jane Johnson, Director of the Autism Research Institute's Defeat Autism Now! Program "a silent epidemic has been sweeping our country for years and this new prevalence data dictates that Autism be declared a national emergency; no stone should be left unturned in determining what is driving this international epidemic and what can be done to help those affected restore their health." 

Commento NdR: peccato che questi "organi di controllo" non sappiano (NdR: o fanno finta di non sapere) che l'autismo puo' essere diagnosticato fin dai primi mesi dalle vaccinazioni (fin dai 4-5 mesi e/o dai 6-7 mesi)....ed e' proprio la diagnosi precoce che permette di "curare" l'handicap di questi bambini in modo da ridurre considerevolmente i danni provocati da questa grave malattia vaccinale !

EPIDEMIA AUTISTICA - 9 Ottobre, 2009
Statistica tratta da: Pediatrics = Un bambino ogni 91 - Un bambino ogni 57 maschi
L'Epidemia Autistica é la conseguenza più drammatica dell’analfabetismo biologico della nostra società, in particolare della comunità medica (NdR: vaccinatoria...al servizio di Big Pharma).
Rivedo le immagini degli Ebrei affacciati  agli sportelli dei treni durante il loro ultimo viaggio !
Oggi  portano scritto sulle loro camicie: autismo, sindrome metabolica, depressione, obesità, comportamenti ossessivi compulsivi, malattie neuro-degenerative, cancro, diabete, sindrome della fatica cronica, MCS, dipendenze, terrorismo, malnutrizione, AIDS, corruzione finanziaria-politica, traffico di armi-organi-droga….

Ma se, i primi responsabili di questo incubo fossero innanzitutto “malati estremi” ? !
Malati estremi di una malattia, che non può essere interpretata da una cultura  filosofico-giuridica, depistata ed inquinata da una ragione morale ancorata alla dipendenza, e incapace di leggere  l’alfabeto molecolare  di cui siamo fatti, tutti quanti, piante ed animali.

Il Re è nudo !
E l’Analfabetismo Biologico alimenta la nostra cieca dipendenza e caratterizza la nostra incapacità a interpretare e  gestire la vita quotidiana.
Possiamo ancora dubitarne ?!
By Dott. Franco Verzella


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Autism generally appears during the first three years of life, a period in which children are subject to numerous vaccinations. Could this be one of these curious "risks"?

Cases of autism have multiplied in the last 30 years in the USA. During the 40s there were only a few; twenty years later, with wide introduction of DTP, then measles vaccination, the number increased. The Department of Education noted a 173 per cent increase of autism in children followed up during the 1992-93 school period, during which 15 580 infants were listed, with 42,500 in 1997-98. Latterly it has been estimated that one in 1000 American children is autistic and a recent Californian study suggests that one in 312 is nearer the mark, i.e. an increase of 273 per cent between 1987 and 1998. The American Autism Society estimates that “More than half a million people in the USA are autistic or suffering from development disorders.” In 1998 Maryland Special Education department revealed that there had been a “513 per cent increase in autism between 1993 and 1998 compared with an increase in population of 7 per cent.” A comparable study, led by Ray Gallop, showed an increase in autism of more than 300 per cent between 1992 and 1997 in 25 states.

A group of senators has called on Congress to enquire into why infant autism has reached such proportions.
Unable to deny the figures, proponents of vaccination have argued that before 1991 nobody kept close count of cases. However, most scientists are worried. Life, 16 August 1999, reported that Martin Babayco, Director of the California’s Unified School District, had created a special section for autism: “During the last two years the number has shown regular increase and our experience has been corroborated elsewhere."
“I think the increase is undeniable,” says Marie Bristol-Power, coordinator for Network on Neurology and Genetics in Autism at the National Institute of Infant Health and Human Development, which has launched a wide enquiry into the subject.
Certain scientists think that pollution and pesticides are responsible but many parents see a definite link with childhood vaccinations, particularly that for hepatitis B and combinations such as the MMR.
Rick Rollens of Granite Bay, California, is one such. He is an ex-Secretary of State for California and a co-founder of FEAT (Families for Early Autism Treatment). His son, Russel, showed first signs of autism at 7 months immediately after receiving routine vaccinations: “I know what happened in my son’s case and after talking to other parents I’m certain there’s an undeniable time relationship between the onset of autism and the vaccinations.”
Jeana and Darrell Smith of Baton Rouge are convinced that genetics has nothing to do with their son Jacob’s autism because his twin brother Jesse has not been affected. Jacob had a HB jab at one month, whereas Jesse was not done for another 3 months. At 15 months both received the MMR. “From that moment,” Jeana recalls, “Jacob’s behaviour changed and his verbal skill deteriorated. I believe the hepatitis-B upset his immune system and the MMR did the rest.” Both parents have been firmly in favour of vaccination but will not now submit their daughter of 7 months.
Portia Iverson, founder and President of CAN (Cure Autism Now) at Los Angeles, says that about 50 per cent of parents calling her organisation speak of sudden changes in their children’s behaviour after vaccination. Dr Bernard Rimland, researcher in psychology and father of an autistic child, is founder and director of the Autism Research Institute of San Diego. “It’s a veritable epidemic,” he says. “It’s grotesque to pretend there’s no link between autism and vaccination except by coincidence. The truth is that infants are being damaged by vaccinations.”
Bruno Bettleheim blames indifferent mothers, arguing that autism arises from a lack of love, but Dr Rimland points to biological and neurological mechanisms and dysfunction in the immune system. Over a period of 33 years he has studied some 30,000 cases of autism across the world and discovered that, prior to the 60s, parents were reporting autism in the course of year one, whereas from the 60s they were speaking of 18 months. He noted that autistic infants came from cultivated, well-to-do families of the kind who would want to take early advantage of medical discoveries such as antibiotics and vaccines.

In 1965 parents had already seen autism appear in their children after DPT. When another triple vaccine, the MMR, was introduced “alarming reports from parents increased very significantly,” according to the Los Angeles Times, 26 April 2000.

In 1996, despite protests from health officials, damages and interest were awarded under the National Childhood Vaccine Injury Act in behalf of a child who became mentally retarded and displayed autistic behaviour 4 hours after DPT vaccination.
Clinical Immunology and Immunopathy published, in 1998, a study of autistic infants by immunologist Professor Vijendra Singh and his team. They indicated that exposure to measles virus could produce an auto-immune response causing interference with development of myelin: “Although there is no data base, parents of autistic children are reporting problems immediately after inoculation with MMR and DPT.”
Solicitors Dawbarn’s of Norfolk, GB, have in hand more than 600 cases of MMR-related complications, 287 of which concern autism.

In the USA disinformation is at work just as much as in France. Dr Samuel Katz, Duke University, is a keen supporter of the vaccination policy in his country, being adviser to Immunization Action Coalition. He notes that “There is much that we don’t know about vaccines,” but he doesn’t hesitate to imitate all his colleagues in adopting the stance that “there is no proof that vaccines are responsible for all the cases of autism, diabetes, asthma, multiple sclerosis and cot death.”

This throws new light on the subject when we learn that Dr Katz co-directs Vaccine Initiative, an information group receiving funds from six vaccine manufacturers, and that Immunization Action Coalition is sponsored by several pharmaceuticals such as SmithKline Beecham, Merck, Connaught-Pasteur-Mérieux and Wyeth-Lederle. The same can be said of John Hopkins University’s vaccination pioneer, Dr Neal Halsey, who, like Katz, sits on the ACIP and Red Book committees and believes the HB vaccine is safe.

American Medical News, 2 August 1999 (Vol 42, No 29), explained: “Victims’ families are tending to see a chronological link since the symptoms manifest when immunization is induced by the vaccine. Although the links have rarely been proven by diagnosticians, the word goes round in a population with no experience of childhood infections and the vaccines get the blame.” But is it necessary to have great experience of childhood infections to take the view that side effects appearing immediately after a vaccination must have some connection with that vaccination? In the same issue Samuel Katz is somewhat condescending: “Parents believe – in good faith – that the problem has been triggered by the vaccination.”

Medical journalist Nicholas Regush questioned these doctors and noted that they took care not to furnish proof of their assertions. On 14 October 1999 on ABC News Regush concluded: “I devined that all was not well – it was more like politics than science.” American infants receive 21 injections in their first year and 200 new vaccines are currently being researched, some of which will be administered in nose spray, others in fruits and vegetables. “I call that vaccinomania,” says Regush, “We can no longer defend this scientifically.
To introduce new vaccines into the body without knowing their effect on the immune system with time approaches criminality.”

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Lettera di Edelson al Presidente Bush e al Congresso 2007 - Sab., 09 febbraio 2008
Nel Dicembre del 2006 è stata definitivamente approvata negli Stati Uniti la legge "Combating Act" che destina alla ricerca per l'autismo 860 milioni di dollari. Questo è un evento storico che cambierà le vite di tantissimi bambini che soffrono per l'autismo, dando speranza e conducendo alla prevenzione. E' una occasione di importanza monumentale in quanto la legge è stata ottenuta grazie agli sforzi dell'intera comunità dell'autismo che si è allineata per unire le proprie forze.
La legge inoltre offre ai genitori la possibilità di essere coinvolti nel pianificare questo processo, con la decisione di consentire una più ampia partecipazione della comunità creando ulteriori commissioni in cui i genitori saranno coinvolti.

E' di oggi questa lettera di Steve Edelson al Presidente Bush e al Congresso per chiedere che parte di questi fondi vengano riservati per la ricerca di trattamenti biomedici e per indagare sulla connessione tra autismo e vaccini.

Gennaio 2007
Al Presidente e al Congresso degli Stati Uniti:Con l'approvazione della legge "Combating Autism", l’Autism Research Institute (ARI) chiede che si prenda in considerazione un uso giudizioso ed efficiente dei fondi nell'interesse più grande di tutto il paese.Dato che solo il 5% di questi fondi verrà utilizzato per aiutare persone attualmente colpite da autismo, chiedo al Congresso di usare così tanto denaro per finanziare ricerca che sviluppi efficaci interventi biomedici, non solo per la ricerca genetica.
Noi dell' ARI registriamo e seguiamo centinaia di persone autistiche di tutto il mondo che stanno migliorando enormemente e spesso anche guarendo come risultato degli interventi biomedici sviluppati in larga parte attraverso sforzi del nostro istituto per la ricerca.
Dati gli enormi costi per la società per prendersi cura delle persone autistiche che non diventano capaci di una vita indipendente, e dei membri delle loro famiglie che spesso devono abbandonano il loro lavoro per prendersi cura di loro, è imperativo per il governo divenire molto più coinvolto nel finanziare questo approccio terapeutico.
Il lavoro dell'ARI e il suo programma Defeat Autism Now, ha reso migliori le vite di centinaia di famiglie che soffrivano per l'autismo. Molti di questi bambini hanno perso la loro diagnosi e non hanno più bisogno di logopedia, terapia occupazionale, terapie fisiche e comportamentali.
Gli sforzi dell'ARI aiutano direttamente le famiglie con autismo e alla fine danno come risultato un minor numero di famiglie che richiedono i servizi a spese del governo; crediamo che finanziamenti adeguati per la ricerca biomedica siano un importante investimento sia per le famiglie che soffrono a causa dell'autismo che per l'economia nazionale. Dato - il crescente numero di studi scientifici che ha dimostrato una connessione tra vaccini e autismo, - la crescente preoccupazione dei genitori sulla connessione autismo-vaccini, - e il conflitto di interessi tra ricercatori ed enti governativi nel cercare di dimostrare che i vaccini non sono collegati alla recente epidemia di autismo,

Chiedo al Congresso di stanziare soldi per sostenere una ricerca che esamini scientificamente il possibile ruolo dei vaccini nell'autismo. Questi studi dovranno essere del più alto calibro. Inoltre, è importantissimo assicurarsi che non ci sia conflitto di interessi di nessun tipo tra i ricercatori e le ditte farmaceutiche o gli enti governativi che promuovono l'uso assai diffuso dei vaccini.
Chiedo al Congresso di prendere misure coraggiose e dirette per indagare attentamente su qualunque possa essere la causa dell'autismo, senza considerare di chi o di cosa possa essere la colpa.
E' tempo di essere onesti e di cambiare il modo in cui il governo degli Stati Uniti affronta la salute dei bambini autistici.
Lo stato di benessere di questi bambini è la cosa più importante e non dovrebbe essere confuso con chi è responsabile, i margini di profitto e la retorica.
Stephen M. Edelson, Ph.D.Director, Autism Research Institute - www.Autism.com


vedi: Autismo - La prova dei Danni dei VacciniAutismo dai VACCINI + Bibliografia su Autismo dai vaccini + Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini
Ricordo che, molta importanza hanno anche i cibi assunti non adatti al gruppo sanguigno del soggetto.

Feb. 2019
Una bellissima notizia dall’America:
in Arizona, una commissione legislativa guidata dalla deputata di Stato Nancy Barto, repubblicana, ha appena approvato tre diverse leggi riguardanti le vaccinazioni.
La prima introduce per i genitori l’opzione di rifiuto per “convinzione personale” (personal belief) della vaccinazione per i minorenni. Si noti che non coincide necessariamente con motivi religiosi, che sono comunque incluse come legittima motivazione per esentare il figlio dalle vaccinazioni. Questa legge tra l’altro elimina la necessità di sottoporsi ad una procedura burocratica per ottenere l’esenzione: da oggi ai genitori basta firmare un foglio in cui si dichiara di voler esentare i proprio figlio, punto.
La seconda legge approvata obbliga i medici a offrire ai genitori un test sul livello anticorpale dei minorenni prima delle vaccinazioni, per scoprire se il bambino risulta già coperto da immunità e dunque non necessita della vaccinazione.
La terza legge approvata obbliga i medici a fornire completa documentazione sugli ingredienti dei vaccini, sui rischi possibili e insomma tutte quelle informazioni che vengono accuratamente tenute nascoste.
Proprio quelle informazioni che poi noi diffondiamo in rete prendendoci dei complottisti, bufalari e via dicendo.
Proprio quelle informazioni tanto spesso bollate come “fake news”, dai vari intelligentoni di regime. Sono mediamente 30 pagine di informazioni del tutto assenti dal bugiardino normalmente consegnato.
Ecco, da oggi i medici sono obbligati a fornirle ad ogni genitore cui si apprestino a vaccinare il figlio.

Ma la notizia forse più soddisfacente di tutte le la dichiarazione della dottoressa Elizabeth McKenna, pediatra, strenua oppositore di queste proposte, che riguardo a questa terza e ultima legge ha affermato: “consegnare queste informazioni senza un adeguato contesto e senza adeguate spiegazioni può confondere e spaventare genitori e comportare un calo nelle vaccinazioni”
Hai capito questi geni ?
Prima ci nascondono informazioni, poi, quando per legge son costretti a tirarle fuori, avvisano che “potremmo spaventarci” leggendole. Quindi era per il nostro bene che le tenevano nascoste, così un genitore “non si spaventa” e fa vaccinare tranquillamente ignorando i rischi reali.
Queste leggi in Arizona non arrivano per caso, sono frutto della diffusione di dati, prima tenuti nascosti, e delle conseguenti denunce da parte della Vaccine Safety Commission guidata da Robert F Kennedy e di molte associazioni contro l’obbligo vaccinale attive negli USA.
Festeggiamo: dall'Arizona arriva una vittoria importantissima in questa guerra per la libertà di scelta.
By Stefano Re

RICERCA Parole nel SITO